download (1)Per chi non dovesse saperlo oggi è il giorno del cosiddetto “leap second” (letteralmente ‘il secondo intercalare’), «un “aggiustamento” temporale applicato agli orologi atomici mondiali che serve ad uniformare l’ora artificiale del tempo coordinato universale alla rotazione terrestre».

L’International Earth Rotation and Reference Systems Service (IERS), è l’ente responsabile di questa regolazione necessaria per tenere il passo con le variazioni del tempo astronomico, determinate dai rallentamenti della rotazione terrestre.

In sostanza dal 1972, più o meno ogni 18 mesi, nella notte tra il 30 Giugno ed il 1 Luglio, alla mezzanotte del meridiano di Greenwich scattano le 23:59:60 anziché le 0:00:00, causando l’aggiunta di un secondo in più alla giornata. Pertanto il leap second viene aggiunto agli orologi per assicurarsi che le lancette atomiche siano perfettamente sincronizzate con il pianeta.

Nulla di particolarmente abnorme, se non fosse che nel 2012 l’aggiornamento causò una serie di problemi al World Wide Web. I siti web basati sul Network Time Protocol (NTP) – un protocollo per sincronizzare i computer universalmente riconosciuto da internet -,  Reddit, Foursquare, LinkedIn e Mozilla andarono offline per diverse ore provocando danni a utenti e inserzionisti.

I sistemi di prenotazione e check-in online della compagnia di volo australiana Amadeus, per colpa di un bug di Linux azionato dal mancato riconoscimento dell’ora esatta, determinarono ritardi per centinaia di voli in arrivo e partenza fino a 4 ore.

Per lo stesso motivo il 6 maggio 2010 un “glitch” – un errore inaspettato nel sistema elettronico -, mandò in tilt i sistemi automatizzati delle Borse di tutto il pianeta, causando un “flash crack”, crollo più veloce della storia del Dow Jones, pari a quasi mille punti in 36 minuti.

Quest’anno tuttavia, gli esperti scongiurano ogni possibile allarme: il bug che afferiva Linux è stato risolto all’inizio di gennaio con la versione del kernel successiva alla 3.3.

Le principali società hi-tech invece, onde evitare il caos del 2012, già da diversi anni hanno modificato i propri server Ntp, aggiungendo un paio di millisecondi per aggirare lo stacco di un intero secondo come previsto dall’Ntp generico del Web.

Le Borse mondiali correranno ai ripari adottando il sistema detto “dilution”, ovvero diluiranno il secondo in più nei secondi successivi all’ora X, per scongiurare eventuali glitch come quello del 2010.

In ogni caso l’International Telecommunications Union ha pianificato di eliminare il secondo intercalare già a partire dal prossimo Novembre.

Michela De Minico
Michela De Minico
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali ho lavorato come direttrice scolastica e al contempo come responsabile marketing e rapporti con l'estero presso una S.p.a. Come freelancer mi occupo di traduzioni specialistiche e attualmente lavoro altresì come articolista per una testata online e come blogger.

Lascia un commento